Come Scegliere il Browser

Google Chrome ha risolto molti dei problemi che affliggono tuttora il concorrente Firefox, come l’installazione delle estensioni senza la necessità del riavvio o l’isolamento degli errori su un pannello di navigazione (o scheda) dal funzionamento dell’intero browser. Le funzioni di Chrome hanno saputo conquistare molti tra i sostenitori di Firefox.

Quale tra questi due browser sia il migliore dipende molto dal sistemo operativo utilizzato; è conveniente quindi fare delle considerazioni per Windows e per Mac.
Dal momento che nessuno dei due browser è nettamente superiore all’altro, non c’è una risposta secca a questa domanda. Consideriamo quindi i pro e i contro di ogni browser.

Per prima cosa, sulla base dei test prestazionali effettuati, Chrome ha regolarmente vinto il confronto o è arrivato di poco secondo, mentre Firefox ha terminato raramente in testa. Se questo può sembrare un punto decisivo, si deve precisare che attualmente molti browser offrono buone prestazioni ed il fatto che Chorme batta Firefox in molti dei test prestazionali non significa che Firefox sia estremamente lento in confronto a Chrome, ma che non è il più veloce.

Un altro punto importante è quello che prende il nome di “bloat”, ossia il “rigonfiamento delle memoria”. Nonostante Firefox dimostri generalmente un buon utilizzo della memoria (vincendo, stranamente, anche nei test prestazionali relativi), molti utenti di Firefox lamentano rallentamenti causati dal grande utilizzo di memoria da parte del browser. Non è così raro vedere Firefox utilizzare più memoria di qualsiasi altro programma in esecuzione sul tuo sistema, e anche se l’utilizzo di memoria non è in se un grosso problema (anche Chrome utilizza molta memoria), l’utilizzo di molta memoria è spesso accompagnato da seri rallentamenti del browser: un problema molto serio questo, che affligge molti utenti Firefox e molto raramente utenti Chrome.

Cosa trattiene quindi gli utenti Firefox nonstante le migliori prestazioni di Chrome in Windows nella maggior parte dei casi? Uno dei fattori principali sono le estensioni. L’ecosistema delle estensioni di Firefox è stato a lungo il fattore vincente di questo browser: quando desideri che il tuo browser faccia qualcosa in modo diverso è molto probabile che esiste un’estensione per poterlo fare.

Chrome ha la sua fiorente galleria di estensioni e, anche se non si avvicina al supporto di estensioni offerto da Firefox, ogni giorno sempre più funzionalità di estensioni molto popolari vengono rese disponibili anche per Chrome. Vuoi sincronizzare i tuoi preferiti di Firefox con Chrome? Utilizza l’estensione Xmarks. Vuoi che le password siano sincronizzare in modo sicuro e vengano inserite automaticamente durante la navigazione? L’estensione di LastPass può fare questo e molto altro. Anche l’immancabile estensione per sviluppatori Firebug ha una versione molto funzionale per Chrome.

Se utilizzi molte estensioni in Firefox, soprattutto alcune molto particolari, è possibile che tu non riesca a trovare un’estensione corrispondente per Chrome. Ma se usi solamente alcune delle più comuni estensioni per Firefox, è molto probabile che tu possa migrare a Chrome senza notare alcuna differenza.

D’altro canto, molte persone vogliono stare alla larga da Chrome perchè spaventate dall’affiliazione con Google. Quelli che credono che Google abbia già abbastanza dei propri dati personali, potrebbero preferire di rimanere con Firefox giusto per non aumentare la quantita di nostri dati che Google archivia, in modo anonimo o meno.
In conclusione, sia Chrome che Firefox sono ottimi browser per Windows, e non puoi sbagliare scegliendo uno dei due. Dal nostro punto di vista, sempre più power user sembrano sostituire con soddisfazione Firefox con Chrome, ed il cambiamento è spesso portato dai problemi di gestione della memoria di Firefox discussi in precedenza. Se non siete felici con Firefox vi consigliamo quindi di provare Chrome; potete sempre tornare indietro se avrete nostalgia di Firefox.

Se al contrario siete perfettamente felici con Firefox, non vediamo alcun motivo per rovinare questo bel momento.

La risposta a questa domanda è molto diversa da quella per Windows, ma fortunatamente molto più breve. Se hai letto la parte relativa a Windows (e dovresti farlo perché molte considerazioni sono valide anche per Mac), saprai che Chrome è davvero un gran browser. Chrome è accattivante su OSX, le stesse estensioni disponibili per Chrome su Windows lo sono anche per OSX, ha lo stesso isolamento delle schede per non compromettere il funzionamento del broswer in caso di errore di una di queste, e così via.

Purtroppo, nella nostra esperienza, sembra che Chrome per OSX sia ancora troppo giovane per poterlo adottare a tempo pieno. Ricorda che la versione di Chrome per OSX è stata lanciata molto dopo la versione per Windows ed è in attività da meno di un anno in tutto. Come Chrome per Windows, si mostra molto promettente, ma è soggetto ad occasionali momenti di poca reattività ed altri inconvenienti che non siamo abituati a vedere e non si addicono ad un browser di prima scelta.

Anche se vorremmo dirti che dovresti provare Chrome per Mac come browser principale se non sei soddisfatto di Firefox per Mac, possiamo dire per esperienza che non è probabilmente ancora pronto per questo ruolo.

LEAVE A COMMENT